Lavori su Fune e Sistemi Anticaduta Pileggi

Consigli e news

Ispezioni sistemi anti caduta 

 
La norma UNI 11560:2014 regola le ispezioni che devono essere fatte alle LineeVita, le quali devono essere registrate in moduli opportuni con riferimenti al committente, al luogo e alla data di installazione e all’identificazione dell’impianto. 
 

Ispezione al montaggio:

 L’ispezione dei componenti, prima del montaggio, e del sistema, dopo il montaggio, deve essere effettuata dall’installatore ed eseguita in accordo con le istruzioni del fabbricante dei dispositivi, del progettista del sistema di ancoraggio e del progettista strutturale.
 

Ispezione prima dell’uso:

Prima di ogni intervento, il lavoratore deve ispezionare ogni componente del sistema di ancoraggio utilizzato. Deve essere immediatamente segnalato al committente qualsiasi difetto o inconveniente rilevato. In tal caso si deve effettuare l’ispezione straordinaria.

Ispezione periodica: 

Ogni sistema di ancoraggio deve essere ispezionato a intervalli raccomandati dal fabbricante dei dispositivi ed eventualmente dal progettista strutturale, il quale può inserire sue indicazioni più restrittive tenendo conto delle condizioni ambientali e di utilizzo. In ogni caso l’intervallo tra due ispezioni periodiche non può essere maggiore ai 2 anni per i controlli relativi al sistema di ancoraggio e 4 anni per i controlli relativi alla struttura di supporto e agli ancoranti.
          

Ispezione straordinaria:

Il sistema di ancoraggio che ha subito un evento dannoso (caduta) o presenta un difetto deve essere immediatamente posto fuori servizio. Deve essere effettuata una verifica ispettiva straordinaria che abbia lo scopo di individuare gli eventuali interventi necessari al ripristino delle caratteristiche prestazionali del sistema di ancoraggio secondo le modalità stabilite dal fabbricante del sistema e dal progettista strutturale per quanto riguarda gli ancoranti e la struttura di supporto.
 

Manutenzione: 

La manutenzione deve essere effettuata se neviene evidenziata la necessità a seguito di ispezione straordinaria. Se la manutenzione comporta la sostituzione di componenti e/o interventi sulla struttura di supporto, con il coinvolgimento di un tecnico abilitato, il manutentore deve rilasciare una dichiarazione di corretta esecuzione dell’intervento di manutenzione richiesto.
 
 

Registrazione: 

 L’ispezione al montaggio, le ispezioni periodiche, le ispezioni straordinarie e gli interventi di manutenzione devono essere registrati su schede di registrazione i cui contenuti minimi sono i seguenti: 

-          Riferimenti del committente,
-          Luogo e data di installazione,
-          Identificazione dell’installazione
-          Per l’ispezione al montaggio la valutazione dell’opportunità di effettuare prove di carico e gli eventuali risultati,
-          Per ciascuna delle ispezioni periodiche: controlli effettuati metodi utilizzati e risultati dei controlli.
-          La scheda di registrazione deve essere conservata dal committente. 

Sempre alla ricerca delle #soluzioni migliori.

Nasce così una nuova collaborazione con la Scell-it Scell-it Italia #azienda leader nel settore dei #fissaggi ed #assemblagi
Per maggiori informazioni scrivi a [email protected]

https://www.facebook.com/269511623671927/posts/772702416686176/

L’inverno è alle porte!
Hai già pensato alla manutenzione del tuo tetto? 


La manutenzione ordinaria e straordinaria del tetto è fondamentale al fine di
evitare danni all’edificio.
Questi possono essere provocati da una lesione al manto di copertura o più
semplicemente da un canale di scolo ostruito o danneggiato che comporta le
conseguenti infiltrazioni d’acqua e formazione di muffe, causa di danni, anche
importanti, alle strutture. 
L’azienda Lavori su Fune e Sistemi Anti Caduta Pileggi propone, in tal senso,
soluzioni veloci e mirate, in linea con la vigente normativa in materia di sicurezza
sui luoghi di lavoro (D. Lgs. 81/08).
Le nostre soluzioni non prevedono l’utilizzo esclusivo dei classici ponteggi ma
lavoriamo anche sfruttando le innovative tecniche di “accesso e posizionamento
mediante funi”, pertanto, non ci poniamo limiti per operare anche in ambienti
confinati o non raggiungibili da macchine elevatrici. 
Proponiamo: Video ispezione e pulizia canali di gronda, cura del manto di
copertura e impermeabilizzazione, installazione dissuasori per volatili e
manutenzione e pulizia di canne fumarie di impianti di riscaldamento.
Inoltre progettiamo e installiamo, per privati e aziende, sistemi di sicurezza
anti caduta (linee vita) che consistono in punti di ancoraggio certificati,
installati sulla struttura portante della copertura, per permettere lo svolgimento
delle attività di manutenzione e pulizia in totale sicurezza.

Affidati a professionisti seri e qualificati.
Non esitare a contattarci per un sopralluogo gratuito.


⚠️RICHIAMO kong : Marcatura errata connettore “TANGO”⚠️ 
I FATTI
A seguito di un controllo qualità, abbiamo riscontrato l’errata marcatura della resistenza lungo l’asse maggiore con leva chiusa di due lotti del connettore modello “TANGO”.
Il connettore riporta il valore errato di 50 kN, anziché quello corretto di 33 kN.
L’impropria marcatura può indurre l’utilizzatore ad applicare carichi fino a 50 kN provocando la rottura del connettore, che è collaudato solamente per l’utilizzo previsto cioè con carichi fino a 33 kN.
DISPOSITIVI INTERESSATI
Connettori modello “TANGO”, di colore BLU e ROSSO ed immessi sul mercato dal 5 Febbraio 2020, aventi i seguenti serial number:
200315 0220 XXXX (Colore BLU);
200466 0520 XXXX (Colore ROSSO).

04 GIUGNO 2020

Struttura in vendita

Caratteristiche:

50 mq di parete boulder,
32 mq di materassi da cm 40, dimensioni 10m di base per 4m di altezza.
Per maggiori informazioni puoi contattarci al 3662111092

https://m.facebook.com/LavorisuFunediEnricoPileggi/photos/a.269557997000623/594654027824350/?type=3


24 APRILE 2020


Guida dei maggiori  produttori di DPI Per  per la pulizia dei dispositivi.


https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=570837543539332&id=269511623671927

23 APRILE 2020


Informativa #kong sulla modalità di disinfestazione da sars-Cov-2 dei prodotti #kong
23/04/20202

https://www.facebook.com/269511623671927/posts/570166316939788/

17 APRILE 2020


Consigli per la disinfezione delle vostre attrezzature #DPI #PETZL #SAFETY


In questo periodo di crisi sanitaria #COVID19, molti di voi ci chiedono informazioni sulla disinfezione delle proprie attrezzature. Eccovi alcune risposte.
Per pulire i #DPI o le attrezzature #PETZL, è necessario rispettare i consigli forniti nelle istruzioni tecniche di ciascun prodotto.
Ti ricordiamo che non devono essere utilizzati prodotti chimici su plastica e su prodotti tessili: potrebbero infatti danneggiare i materiali plastici o le fibre tessili. Gli unici prodotti testati e consigliati sono acqua e sapone.
Nel caso specifico di #COVID 19, i protocolli di disinfezione utilizzati negli ospedali sono ad alta temperatura (> 150°C) o bassa temperatura (<100°C) + candeggina. Questi protocolli non possono essere utilizzati sui nostri DPI.
Rispettare un periodo di quarantena di 72 ore
Lavare i prodotti con acqua e sapone al massimo a 65°C (Attenzione, la temperatura di lavaggio a 65°C è una misura eccezionale da utilizzare per l’emergenza del #COVID19 - Per tutti gli altri lavaggi, rispettate la temperatura di lavaggio a 30°C indicata nei consigli tecnici)
Per l'asciugatura, seguite le informazioni fornite dai consigli tecnici.
Fonte @Petzl

Cos'è una linea vita?

Le linee vita sono sistemi di ancoraggio, posti sulla copertura di un edificio, sostenuti da punti di collegamento che permettono agli operatori che svolgono lavori in quota di agganciarsi mediante dispositivi di protezione DPI (imbracature, cordini e moschettoni); in base al tipo di lavoro da svolgere possono essere temporanei o fissi.
Le linee vita consentono al soggetto di lavorare in sicurezza ed avere una maggior libertà di movimento con conseguente miglioramento del lavoro svolto. Le linee vita, inoltre, evitano o rallentano la caduta in caso di incidenti, quali perdita di conoscenza o scivolamenti.

Legge 81/2008 Lavori in quota

Il testo unico 81/2008, agli articoli 105 e seguenti, ci offre un'importante definizione di lavori in quota, stabilendo che si intende per lavoro in quota “un'attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2 m rispetto a un piano stabile

Normative linee vita

La legge italiana richiede la messa in sicurezza dei posti di lavoro che sono esposti a rischio di caduta da alta quota, a tutela dei lavoratori, mediante una normativa che obbliga l’installazione di Linee Vita in determinate situazioni. 

A questo proposito in Italia è in vigore il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 – Testo coordinato con il D. Lgs. 3 agosto 2009, n. 106. Attuazione dell’art. 1 della legge 3 agosto 2007, n.123 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro). In particolare, nell’Art. 107 vengono definiti cosa sono i Lavori in quota (per maggiori informazioni leggi qui), ovvero tutte quelle attività lavorative che espongono il lavoratore ad un rischio di caduta superiore a 2 metri di altezza.

Nell’Art. 111 vengono definiti gli obblighi del datore di lavoro, il quale ha l’obbligo di:

  • scegliere le attrezzature da lavoro più idonee al tipo di situazione, al fine di garantire un’adeguata sicurezza al lavoro;
  • individuare il sistema di accesso alle coperture in base al dislivello, frequenza di circolazione e durata del lavoro;
  • individuare tutte le misure che possano minimizzare i rischi di salute per gli operatori tramite, se necessario, i sistemi di protezione anticaduta con certificato di idoneità alla resistenza;
  • adottare misure di sicurezza alternative in caso di impossibilità di installazione di dispositivi di sicurezza collettivi o di una sua necessaria eliminazione temporanea. Si ricorda che a fine dei lavori il sistema di protezione collettivo deve essere ripristinato.


La definizione dei sistemi di protezione contro le cadute da alta quota è espressa nell’Art. 115. Nei lavori in quota è necessario che i lavoratori utilizzino idonei sistemi di protezione conformi alle norme tecniche, quali:

  • assorbitori di energia;
  • connettori;
  • dispositivi di ancoraggio;
  • cordini;
  • dispositivi retrattili;
  • guide o linee vita flessibili/rigide;
  • imbracature.


Non è necessario che essi siano presenti contemporaneamente. L’articolo inoltre, impone che “Il sistema di protezione deve essere assicurato, direttamente o mediante connettore lungo una guida o linea vita, a parti stabili delle opere fisse o provvisionali”.

L’Art. 116 invece obbliga i datori di lavori ad impiegare sistemi di accesso mediante funi e a fornire un’adeguata formazione riguardante:

  • l’apprendimento delle tecniche operative e dell’uso dei dispositivi necessari;
  • l’addestramento specifico;
  • l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, incluse le loro caratteristiche tecniche, manutenzione, durata e conservazione;
  • gli elementi di primo soccorso;
  • i rischi e le misure di prevenzione e protezione;
  • le procedure di salvataggio.

Torneremo presto, ma per ora dobbiamo stare a casa.

#stareacasa #lavorisufunepileggi #laveraforzaenellatesta #iononcicasco #iorestoacasa #lavorisufuneesistemianticadutapileggi #ropeaccess #petzlprofessional #ilmioufficioèdifferente

Sempre operativo per interventi urgenti!

#staysafe #stayhome #iononcicasco #soluzioni #alternative #workinprogess #serviziperaziende #lavorisufuneesistemianticadutapileggi

Indirizzo

Corso Umberto I

Vallelonga (VV)

89821

Calabria, Italia

Orari

Lun-Ven

08:00-18:30

Sabato

08:00-14:00

Contatti

[email protected]

Cellulare e Whatsapp

+39 3662111092

P.IVA 03650760790